c’è qualcosa di strano nell’attacco furioso ai nuovi, si fa per dire, programmi consolidati di RAI 3 e proprio alla vigilia di sabato 3 ottobre.

qualcuno più che spaventare cerca di provocare.

non cadiamo nel tranello di risposte troppo accese quando non anche violente.

in questo momento la risposta deve essere dura e serena.

al dunque il popolo che non si riconosce in questa maggioranza eletta dal 37% degli italiani, calcolata sugli elettori che hanno concretamente espresso il voto, tenga fredda la testa.

ci sono, e temo ci saranno, momenti in cui la difesa della democrazia e delle libertà costituzionali potrebbe richiedere modi più espliciti per affermarsi. Organizziamoci e prepariamoci a prospettive al momento non ancora reali.

adesso è il momento della unità e delle alleanze sui valori fondanti che accomunano la maggioranza degli italiani.

sondaggi compiuti anche pochi giorni fa dicono che gli italiani si riconoscono nel Presidente della Repubblica (Piepoli su fascia d’età delle superiori) per l’85%. Questo dato è costante dalla Presidenza Ciampi.

Teniamolo sempre presente.