può urlare, dire, televisionare quel che vuole, però attenti a rivolgergli la parola senza mettersi in ginocchio.

ROMA (7 ottobre) – Sei persone sono state denunciate per aver gridato «in galera, in galera, la legge è uguale per tutti» verso Silvio Berlusconi davanti a Palazzo Venezia dove il premier si è recato per visitare una mostra.