cazzo se funziona!

La Corte d’Appello di Roma ha dichiarato oggi la prescrizione del reato di "getto di cose pericolose" per cui era a processo un ex dirigente di Radio Vaticana, accusata di emissione di onde elettromagnetiche dannose.

In primo grado, nel luglio 2005, il cardinale Roberto Tucci – allora imputato per lo stesso reato insieme al frate gesuita Pasquale Borgomeo, poi deceduto – era stato condannato a 10 giorni di arresto.

I due religiosi erano in seguito stati assolti nel giugno 2007 in secondo grado, sentenza poi annullata dalla Cassazione che ha rimandato il procedimento all’esame della Corte d’Appello, che oggi ha dichiarato la prescrizione per Tucci.

La procura ipotizzava che i due dirigenti avessero provocato inquinamento elettromagnetico nella zona di Cesano a nord di Roma, dove si trovano gli impianti dell’emittente vaticana.

Per chi volesse approfondire la questione