qualcuno mi spieghi qualcosa, perchè mi son venuti dei dubbi.

il nostro PdC (sul significato della "C" non giuro, dovrebbe essere Consiglio, anche se a me vengono spontanee parole decisamente più brevi, come numero di lettere) e il suo delegato ai soldi sosengono che l’Ialia è la più figa del convento, perchè sia nel durante che nei vari step del percorso ha fatto tutti gli "step" migliori.

poi arriva bankitalia (vabbè c’è un po’ di competizione fra loro e il delegato ai soldi, ma poca roba a quel livello) e sbraga tutto.

BANKITALIA,PERSI 100 TRIMESTRI DI PRODUZIONE INDUSTRIALE

E’ salato il conto della crisi per il mondo dell’industria italiana: nel secondo trimestre di quest’anno la produzione ha registrato una forte contrazione, maggiore rispetto agli altri Paesi dell’Europa. In termini di trimestri persi, il Belpaese ne conta ben 100 contro i 12 e 13 di Francia e Germania. E’ quanto si legge nell’Occasional Paper di Bankitalia "La crisi internazionale e il sistema produttivo italiano: un’analisi du dati a livello di impresa".

Comincio a capire perchè i capannoni si arrischiscono sempre più di persone che, nonostante il periodo invernale, stazionano su tetti e torri per guardare se è proprio vero quel che leggono nel loro futuro, neanche tanto lontano. ANZI.

Se leggo bene, Francia e Germania sono andati (finora certo finora signor PdC ma LEI "finora" ha detto sempre il contrario) 8 volte meglio (100 diviso 13), il chè significa che loro fra 3 o 4 anni vanno in pari con il passato per noi ce ne vogliono almeno 24. Sempre che andiamo almeno al ritmo di prima.

E intanto gli altri? Vorràdire che si risolverà automaticamente il problema che tanto assilla la Lega, perchè i nostri ospiti (quelli che già non sono tornati ancora a casa) andranno a star meglio là da dove son venuti.

Le concede una obiezione: Bankitalia parla di industria, cioè di "produzione" mentre è fuori tutto il resto tipo USURA, MARCHETTE VARIE (quelle dei sottopancia di ogni capo che si rispetti), CORRUZIONE, PROSTITUZIONE (non alludo a quella in vista, alludo a quella di chi sapendo chi è LEI aggiusta i programmi delle proprie TV, dirotta la pubblicità dove LEI consiglia, magari omette di mettere in vista le notizie che a LEI non vanno, etc. etc.), RINCARI su tariffe pubbliche o di servizi indispensabili, specie se li mascheriamo un po’.

Poi c’è tutta quella PRODUZIONE detta in nero, è vero preparare bustine di coca o di ero o di altri simili cose èuna vera e propria produzione, però i loro utili non sono tassati ed essendo "poveri" non pagano neppure il tickett. Sa com’è, ho l’impressione, ma poi me lo spiegherete meglio, che effettivamente noi italiani del 90% più povero (scrivono che il 10% dei più ricchi si becca il 44% della ricchezza italiana) siamo un branco di pistoloni perchè sono 15 anni che LEI ce lo mette nel culo, e siamo riusciti a motivare contro di LEI solo un "matto" e l’abbiamo pure sgridato.

Tutto il 90%, meno quel singolo, votando contro e a favore ha fatto l’impossibile perchè LEI continuasse a godere del divertimento sommo sopra descritto.

GRAZIE.

PS: vorrei chiarire, così da evitare fraintendimenti, che io non faccio questioni di destra o sinistra. No, io pongo il problema di quel 90% che per promuoversi è costretto a muovere tutta l’Italia e quindi ha bisogno di crescere in capacità e conoscenze (istruzione, scuola, etc, faccia LEI), deve muoversi, cercare, andare (comunicazioni, ferrovie, strade, trasporto pubblico, e sempre etc.), è costretto a lavarsi, vestirsi, mangiare per sopravvivere (sistemi distributivi funzionanti e non parassiti) e, ultimo ma non certo per importanza, vorrebbe anche essere rassicurato se dovesse avere guai di salute o toccasse a qualche familiare (servizio sanitario, più che per le pagliacciate per le cose serie e senza le tagliole della medicina privata che in certe regioni, anche al Nord, la fa da regina). E, infine, fra le tante altre cose vedi anche di incentivare la nostra capacità di rischio e per far questo elimina tutti quegli ostacoli burocratici nel muoversi, nel cambiar casa, nel cambiar macchina e persino nel cambiare partner, tanto quando è finita, è finita ed eliina insomma tutti quegli inciampi che a TE non vanno bene ma che noi 90% dobbiamo subire, perchè il vostro ego sia soddisfatto e compiaciuto.

E infatti se anche i nostri diritti, e ovvio anche doveri, sono uguali ai tuoi dove comincia allora il TUO gusto sadico del POTERE?

Quindi, se non l’hai capito, parlo di interessi o, se vuoi, di soldi pur sapendo che se quel 90% sta meglio allora inevitabilmente crescerà, in senso assoluto e purtroppo anche relativo, quel 10% che ci zavorra in ogni momento.