parlando di campagna elettorale eventuale e "futuralmente" vicina il MESSAGGERO riporta un timore diffuso là dove abbondano manipolatori di consensi abituati a vendere di tutto, compresa la merda (non solo d'ARTISTA).

Ciò che preoccupa il Cavaliere è l’atteggiamento della Lega che potrebbe non mandar giù lo stop al federalismo in commissione, al punto da riproporre la strada del voto anticipato. Una strada che il Cavaliere potrebbe essere costretto a percorrere per evitare che il Carroccio accetti l’idea di sostenere un governo-tecnico in cambio del varo del federalismo. Il ricorso alle urne resta l’arma finale in mano del Cavaliere, ma nel centrodestra sono in molti ad interrogarsi sui rischi di una campagna elettorale giocata stavolta non tanto, o non solo, sul ”complotto delle toghe”, ma anche sulle abitudini ”festaiole” del Cavaliere e in un momento di crisi per molte famiglie, resta difficile spiegare come si possano spendere per una «serata tra amici», come sostiene Emilio Fede, 70 mila euro.

Non male come argomento, vi immaginate la famiglia tipo che grazie a mamma e papà porta a casa 3.000 euro al mese, più o meno 40 mila euro/anno (benestanti quindi nella media di un 50/60 % poi un buon 30% sotto e un 10/20 % sopra, anche se non evidenti dalle denunce dei redditi), figlioli adolescenti (quasi 2) che pensano: ma sono quasi due anni del nostro lavoro e della nostra vita!

Poi magari sorridendo, un po' più tardi e stando un po' più vicini anche per risparmiare sul riscaldamento, però, dai, almeno a noi il BUNGA BUNGA costa meno, anzi ci riesce GRATIS!