alla faccia della BONINO e di quelli che hanno una buona opinione di lui, PANNELLA, semplice ciabatta per molti piedi purchélo aiutino a camminare e l'aiuto è esplicito, come la richiesta assolutamente implicita e come avevo già scritto io, motivazioni fin troppo facili, in vari commenti.

al solito è il quotidiano di famiglia a lanciare il messaggio

Certo, non è escluso che sulla trattativa possa pesare la proroga di un anno della convenzione per Radio Radicale in scadenza a novembre. Oltre dieci milioni di euro che per le casse dell’emittente che da 35 anni racconta e documenta sedute e dibattiti parlamentari sarebbero una decisa boccata d’ossigeno.

Il rinnovo era stato inizialmente previsto nel Milleproroghe per poi sparire durante un preconsiglio dei ministri a fine anno. Ora, raccontano fonti d’opposizione al Senato, sarebbe in stesura un emendamento (i tempi di presentazione scadono giovedì) per reinserire nuovamente la convenzione da 10,2 milioni nel Milleproroghe. Dovesse passare senza incidenti i Radicali lo considererebbero «un segnale di buona volontà».

in fondo se si considerano i pochi, ma indispensabili, voti che il partito radicale gli porta sono assoltamente necessari per non crollare, allora non gli danno certo molto.

chissà se nell'accordo han chiarito se,almeno, risparmiano di fargli anche il BUNGA BUNGA!