la realtà accelera, del resto dopo 40 anni e in previsione di una successione ereditaria e di un forte squilibrio nell'arraffare quote consistenti del reddito medio pari a 10 mila dollari (enorme in quell'area).

ero stato forse troppo pessimista profeta.

lascio ai lettori de Il Messaggero ogni ulteriore commento e ne cito alcuni.
 
e i radicali ?
E di fronte alle notizie drammatiche che filtrano dalla Libia i radicali dove sono ? In passato si erano sempre distinti per campagne incondizionate contro il dittatore e gli accordi più o meno segreti con l' Italia.Il paradosso é che Marco Pannella negli ultimi tempi ha cercato di avvicinarsi all' amico numero uno di Gheddafi , e cioé a Berlusconi , sottitendendo la possibilità di intese parlamentari. Emma Bonino , pensaci tu ? Dagli una bella scrollatina al vegliardo .. commento inviato il 19-02-2011 alle 18:21

Cade anche l'inventore del bunga bunga!
Dopo che la nipote di Mubarak ha perso lo zio, adesso anche l'inventore del bunga bunga sta per essere cacciato. E' una vera maledizione! La maledizione di Arcore.
E poi dicono che B non porta sfiga!
commento inviato il 19-02-2011 alle 18:17

Berlusconi complice del massacratore?Berlusconi e l'Italia sono complici dei massacri dell'amico Gheddafi? Probabilmente si. Il silenzio dell'arcoriano è molto indicativo. Dice che "non vuole disturbare Gheddafi". Gli altri leader mondiali stanno invece cercando di seguire quanto succede in Libia. Il "non volere disturbare" in realtà significa che gli italiani stanno dando una mano al criminale libico per soffocare le rivolte. Non dobbiamo dimenticare che la Libia utilizza tecnologia militare italiana e che risorse italiane sono distribuite sul territorio libico.commento inviato il 19-02-2011 alle 18:07

tra un po’ te lo faremo togliere noi il disturbo,nano delinquente
non voleva disturbare? Gheddafi il dittatore, l’amico fraterno di berlusconi, invitato in italia e riverito come se fosse un sultano un re, al quale offrire giovani fanciulle selezionate” dal dittatore per convertirle pure all’islam”, che vergogne per l’italia, vada berlusconi e frattini a cercare gheddafi per fermare il massacro in atto nel suo paese, altro che accordi commerciali, ma con chi lia vete fatti questi accordi con il tiranno??? commento inviato il 19-02-2011 alle 17:56

Quello che stupisce, veramente per niente, è l'asserita volontà di essere il garante di tutta quell'area e quindi ALLORA uno immagina che sappiamo tutto di quel che cova e QUINDI non ci saremmo dovuti trovare impreparati di fronte a quel che sta succedendo.

Qualcuno poi va raccontando che tutto questo riguarda i pochi in possesso di telefonini e PC, e però viene immediatamente smentito dai provvedimenti del GHEDDAFI, che blocca ogni accesso e disturba eventuali arrivi di informazioni via satellite.

Temo veramente che la nostra influenza sia legata solo alle TRISTEZZE SENILI del BUNGA BUNGA e alle modalità di trasferimento dei miliardi di EURO rubati a quegli imbecilli di italiani che pagano le tasse (se lo ricordino i pensionati del NORD RST OVEST, quelli per cui BOSSI fece cadere il governo nel '94) per traferirli in qualche paradiso per GHEDDAFI le sue GUARDIANE e i numerosi FIGLI.