non ha raccontato una barzelletta, ha fatto ben di peggio, si son parlati all'orecchio secondo l'usanza mafiosa LUI, il nostro PdC, e l'altro, il giovane Giudice di cognome PAPA che per qualche mucchiettino di pelo e qualche labbra meno in vista ha fatto di tutto e di più pur di soddisfare i problemi dell'amico BISIGNANI.

è di fronte a queste ostentazioni e irrisioni che la nostra COSTITUZIONE, la nostra SOCIETA', i nostri POLITICI TUTTI non hanno mai pensato di costruire argini e tutele. ARGINI e TUTELE che in altri stati esistono di fatto nel comportamento consuetudinario di quei ceti, di quelle SOCIETA', mentre da noi NO. Del resto perché meravigliarsi se da noi è NORMALE frequentare malavitosi, trattare il danaro pubblico come se fosse proprio e usare personale dello Stato per usi privati (spesso conla scusa della SCORTA) e TUTTO QUESTO ancora oggi come fosse del tutto OVVIO e consueto.

qualcuno ricorda ancora, per caso, le vicende del gen. Speciale fatto subito eleggere fra le fila dei BERLUSCONICI?