DA IL GIORNALE

Roma È morto improvvisamente oggi Giuseppe D’Avanzo, giornalista investigativo e scrittore. Nato a Napoli nel 1953, laureato in filosofia, dopo aver lavorato al Corriere della Sera nel 2000 era approdato a La Repubblica, diventandone una delle firme più importanti. Con Carlo Bonini aveva seguito molti "scoop" che vedevano legati politica e cronaca nera. Con il cronista Attilio Bolzoni, esperto di mafia, aveva pubblicato "Il Capo dei Capi. Vita e carriera criminale di Totò Riina", da cui era stata tratta un’omonima miniserie tv trasmessa da Canale 5.

IL RICORDO (link messi da Il Giornale in calce al COCCODRILLO).

«Ecco la vita di Totò Riina: come si diventa criminali»
 
D’Avanzo, l’uomo che accusa sempre gli innocenti
 
Travaglio, l’"impresentabile" di Repubblica
 
Omicidio De Mauro, assolto il boss Totò Riina
 
Noemi sbarca a Venezia con monsignor Milingo
 
Omicio De Mauro, il pm: ergastolo per Totò Riina "E' stato lui il manda… 

ed ecco l'INCIPIT      da quello che accusa gli innocenti

Solo in questo Paese uno come Giuseppe D'Avanzo può ancora fare domande anziché inginocchiarsi e chiedere scusa, solo da noi uno come il suo sodale Attilio Bolzoni può vincere il premio «È giornalismo 2008» anziché fare lo stesso, sì, proprio così, inginocchiarsi e ammettere: ho scritto cazzate, riprendetevi il premio.

Oh no, Berlusconi non c'entra, cioè non ancora, a meno di voler già chiedere a D'Avanzo che titolo abbia per chiedere anche solo, a un premier, se avrebbe cortesemente da accendere.

Massì che ha già capito: sto parlando del delitto Rostagno, quello che in questi giorni si è scoperto essere delitto di mafia con tanto di esecutori già sotto processo, quello del quale lui scrisse e riscrisse assieme ad Attilio Bolzoni a margine di quell'inchiesta tutta sbagliata condotta da chi?

Ma allora ci siamo proprio tutti: dal pm Antonio Ingroia, l'amicone di Travaglio, quello che in questi giorni sta ri-ri-ri-facendo la centesima inchiesta per dimostrare che nel 1992 ci fu una trattativa tra Stato & mafia con annessa e fisiologica nascita di Forza Italia.

PS: LIBERO PIU' MEGLIO (a parte certi commenti)

  
 

<!– –>