"A Palazzo Chigi il governo ha drammatizzato molto la situazione e non poteva fare altro visto che le fiamme della recessione e il crollo delle Borse stanno colpendo tutti. «Anche io sono stato colpito: ho già perso un miliardo», avrebbe detto Berlusconi."

E l'eterno bambinone viziato dagli italiani spera che gli si creda e tutto questo piangere e pestare i piedini ha come unico scopo di coinvolgere anche l'OPPOSIZIONE nelle scelte ormai obbligate nella quantità ma non certo condivisibili nella qualità.

Oggi forse se ne saprà di più. Certo, Berlusconi dovrà pur dispiacere gli italiani e cancellare le promesse fatte in tutti questi anni. Ma vorrebbe condividere le misure con le parti sociali e l’opposizione tutta, non solo con l’Udc e il terzo Polo. Per lui sarebbe più facile inghiottire il rospo se la responsabilità fosse collettiva e spera molto nella capacità di Napolitano di convincere il Pd alla disponibilità nel sostenere i provvedimenti draconiani. In effetti il capo dello Stato avrebbe sentito Bersani e gli avrebbe consigliato di non arroccarsi sull’Aventino, ma di sedersi al tavolo e vedere le proposte concrete.
 

 "Notare che per l'occasione il Bossi ha rinunciato al verde della cravatta, forse per non far capire di chi è la colpa se in questi ultimi 17 anni son riusciti a mettere al verde soprattutto le TASCHE degli italiani.